1970

Come manifattura, Oris progetta i propri movimenti, realizzandoli per mezzo di complessi macchinari, 1970
Come manifattura, Oris progetta i propri movimenti, realizzandoli per mezzo di complessi macchinari, 1970

Nel 1970 la quota di maggioranza della società viene ceduta alla ASUAG Holding (oggi Swatch Group), già allora la più grande azienda nel mondo dell'orologeria. All'interno di ASUAG a Oris viene assegnata una ben definita nicchia per la produzione di orologi economici: una strategia che si rivela ben presto errata. La grande crisi che colpisce l'orologeria elvetica negli anni '70 mette a dura prova prova la competitività di Oris. Nonostante un tentativo di convertirsi alla nuova moda del quarzo, alcuni stabilimenti vengono chiusi con conseguente perdita di numerosi posti di lavoro.