News

Il pioniere dei cieli

11.06.2013 - Il pioniere dei cieli

Oris, celebre manifattura svizzera di orologi, rende omaggio a Oskar Bider, un vero pioniere dell'aviazione. Nel Luglio del 1913, all'età di soli 22 anni, Bider divenne il primo aviatore ad attraversare le Alpi. Nello stesso momento, stabilì un nuovo record di altitudine, pilotando il suo monoplano Bleriot XI fino a 3.600 metri nell'aria rarefatta di montagna, oltre la sommità del passo Jungfraujoch.

Nato a Langenbruck, nelle vicinanze del quartier generale di Oris, Oskar ebbe una vita straordinariamente avventurosa. Lavorò in Argentina come gaucho prima di tornare in Europa ad allenarsi con Blériot, che lo definì "un talento straordinario.” Bider ha realizzato una serie di imprese eccezionali che hanno segnato la storia dell'aviazione. Fu il primo pilota ad attraversare i Pirenei da Pau a Madrid e le Alpi da Berna a Milano; tra gli altri suoi successi si annovera il primo volo non stop da Parigi a Berna e, nel 1919, Bider divenne il primo aviatore a sorvolare l'intera Svizzera in sole sette ore e mezzo.

Oggi, nel 2013, l'Oris Oskar Bider Limited Edition celebra il centenario della sua coraggiosa traversata alpina. L'orologio è dotato della tipica cassa della famiglia Big Crown, che può vantare dettagli esclusivi tra cui l'anello superiore che ricorda una moneta e i caratteristici numeri Big Crown. Lo stile vintage traspare nella lavorazione guilloché del quadrante, nella sua protezione in plexiglas bombato, nelle lancette con inserti in Super-LumiNova® e nel cinturino in pelle marrone con fibbia ad ardiglione spazzolata. Sul fondello è inciso un tributo a Oskar Bider e il numero dell'edizione limitata.

Offerto in una custodia in legno, in edizione limitata a soli 300 esemplari, l'Oris Oskar Bider Limited Edition è testimone di un momento straordinario nella storia dell'aviazione.